28. San Giovanni in Langa (Murialdo – SV)

La cappella sorge tra i boschi, lungo lo spartiacque tra la valle del Tanaro e quella della Bormida di Millesimo; la costruzione risale al 1033. Come per Castelnuovo la sua fondazione è legata alle proprietà assegnate in questa zona all’abbazia Santa Maria di Castione di Parma. Lo spessore delle mura dimostra che questa svolgeva anche una funzione difensiva di un importante nodo stradale. E’ collocata, infatti, nei pressi di un importante incrocio tra i percorsi provenienti da Montezemolo e dalla valle del Tanaro e quelli diretti, attraverso l’alta valle della Bormida, ai porti di Finale e della Riviera di Ponente.
All’interno rimane, nelle vele della volta, un ciclo di affreschi che rappresentano i quattro evangelisti, seduti su troni architettonici, mentre stanno scrivendo i loro Vangeli. Più volte ridipinti è oggi impossibile una corretta attribuzione. Tuttavia da alcuni particolari possono essere ricondotti allo stesso autore di quelli di Castelnuovo.

Potrebbero interessarti anche...